Battesimo: quale è il giusto regalo?

BattisteroIl battesimo è il sacramento di ingresso nelle Chiese cristiane e apre l’accesso a tutti gli altri sacramenti. Attraverso di esso si vuole simboleggiare la nascita di un nuovo uomo che fa il suo ingresso spirituale nel mondo cristiano; la parola battesimo deriva dal greco e la sua radice significa letteralmente “immergere nell’acqua”. Esistono due tipologie di amministrazione di questo sacramento: si può effettuare per infusione, cioè versando dell’acqua sulla testa del candidato, oppure per immersione, ossia immergendo nell’acqua il candidato; la prima modalità è tipica della Chiesa cattolica e viene attuata soprattutto sui bambini, la seconda invece viene praticata soprattutto dai protestanti.

Oggigiorno però il battesimo ha assunto anche un’altra valenza: oltre che religioso, esso è divenuto anche un rituale sociale, in cui vi sono dei fattori che hanno assunto nel tempo sempre più importanza. Il ruolo del padrino e della madrina è molto importante, i genitori devono organizzare un festeggiamento ad hoc e i regali devono essere all’altezza dell’avvenimento; e talvolta la scelta del giusto regalo, in particolare da parte del padrino o della madrina, può essere davvero difficile.

Ma cosa è meglio regalare a un battesimo? Innanzitutto se siete il padrino o la madrina occorre che stabiliate per quanto possibile un budget un po’ più elevato rispetto a quello degli altri invitati, per dare enfasi al ruolo che state ricoprendo. Occorre inoltre tenere conto che questo deve essere un regalo importante, in grado di accompagnare il bambino  nel prosieguo della vita e che allo stesso angelo-di-raffaello-collanatempo caratterizzi il legame tra padrino o madrina e il figlioccio; per cui prima di ogni altra cosa la classica catenina d’oro. Semplice o elaborata, la catenina d’oro deve avere peso e dimensioni per un adulto non per un bambino, per far si che sia un regalo che duri nel tempo. Un altro consiglio è quello di accompagnare alla catenina d’oro un ciondolo o una medaglietta, per personalizzare quanto più possibile il regalo; una frase ad hoc, la data di nascita o del battesimo, il segno zodiacale del bambino avranno l’effetto sperato.

Un’altra idea può essere quella di aprire un libretto di risparmio al portatore, con un importo che può variare a seconda della discrezione o della disponibilità economica di chi lo apre; è un regalo per il futuro del bambino, che potrà usufruire della cifra versata con gli interessi che essa ha maturato. Un’ulteriore spunto per un regalo al bambino può arrivare ancora dal mondo dei preziosi: parecchi padrini e madrine sono soliti iniziare un servizio di posate in argento con la promessa di finirlo al raggiungimento dei diciotto anni. Si tratta di un regalo legato alla tradizione, ma che comunque garantisce il mantenimento del legame nel tempo. Regali più standard, ma sicuramente utili, sono quei regali che consentono ai genitori di risparmiare nel corso della crescita del bambino, che quindi comprendono tutta una serie di cose che i genitori, man mano che il bimbo cresce dovranno comprare; se si è il padrino o la madrina è comunque consigliabile attenersi ai regali che ho citato in precedenza.

Il battesimo è un momento importante, sia per il bambino che per la famiglia; attraverso questi piccoli accorgimenti difficilmente si sbaglierà regalo e si otterranno i risultati sperati.

Articoli correlati:

The following two tabs change content below.
Vincenzo Marchese

Vincenzo Marchese

Dottore in Comunicazione e Società. Dinamico e attivo, amante della tecnologia e dello sport. Copywriter e web marketer, esperto in comunicazione, marketing e organizzazione di eventi.

Un pensiero su “Battesimo: quale è il giusto regalo?

  1. Pingback: Battesimo idee regalo | I diamanti da Battesimo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.