Acquamarina: inclusioni, valore e imitazioni

Acquamarina - inclusioni e valore

foto by theindigowitch.com

Dopo aver conosciuto le origini, le proprietà, gli effetti sul corpo e sulla psiche dell’Acquamarina, oggi scopriremo nuovi aspetti della gemma più pregiata (dopo lo Zaffiro) per il suo colore azzurro intenso, fino a blu.

Acquamarina: inclusioni e valore

Spesso, leggendo informazioni sul mondo delle gemme, ci imbattiamo nel termine inclusione.  L’inclusione può essere di due tipi: un corpo estraneo (solido, liquido o gassoso) rimasto incapsulato in una pietra durante la sua formazione oppure un lacuna, un vuoto contenuto nella gemma.
Le inclusioni dell’acquamarina possono essere simili a quelle dello smeraldo. Inclusioni tubolari parallele, simili ad aghi, denominate “pioggia”, sono la conseguenza dell’accrescimento cristallino.
Le inclusioni più caratteristiche di questa gemma sono i cosiddetti crisantemi o “stelle di neve”, ovvero aloni di decrepitazione causati da cristalli di albite, originariamente circondati da pellicole liquide: conseguentemente a questa vicinanza, con il passare del tempo, il cristallo esplode provocando minutissime goccioline che si dispongono radialmente, a partire da questo, lungo le fessure di tensione; l’insieme assume, nel complesso, una forma quasi esagonale. Questi tipi di inclusioni hanno un aspetto generalmente discoidale e, se numerose, si osservano allineate, attraversate da aghi simili a “spiedi”.
Un’altra affascinante forma di tali inclusioni è quella a “croce”, con al centro di questa tracce di cristallo di albite.
Se ne intaccano lo splendore o la rendono fragile, le inclusioni possono far calare il valore di una gemma; se, al contrario, provocano gatteggiamento (riflettono la luce come una linea luminosa che ricorda l’occhio di un gatto) o asterismo (possiedono una luminosità stellare a 6 raggi che si può osservare nell’interno delle gemme), la valorizzano.
In generale, il valore dell’acquamarina dipende dai carati, dal grado di lucentezza e dal suo peso. Rappresenta un prezzo variabile ma orientativamente più basso rispetto ad altre pietre come zaffiri, diamanti, rubini e smeraldi.

Le gemme di Acquamarina più famose del mondo

Acquamarina - inclusioni, valore e imitazioni

foto by biovivoblog.files.wordpress.com

Il ritrovamento più importante di acquamarina di qualità risale all’anno 1910 e si colloca a Marambaya, in Brasile. Nella “Miniera Gerais” viene estratta una pietra di 243 libbre (110 kg e mezzo), 18 pollici (48,5 cm) di lunghezza e 15,5 pollici di diametro, tagliata in molte gemme per un peso totale di più di 100.000 carati.
Poi, come non citare la più grande acquamarina mai tagliata, il “Dom Pedro”: ben 26 kg, tagliato a Idar-Oberstein, Germania nel 1992 dal designer di pietre preziose Bernd Munsteiner.

Le imitazioni di Acquamarina

Le imitazioni più comuni dell’acquamarina sono costituite perlopiù da spinelli sintetici o da corindoni sintetici.
Lo spinello sintetico azzurro e quello verde chiaro, evidenziando un’ottima trasparenza e una tenue tonalità di colore sono paragonabili alle qualità più commercializzate della gemma in questione, anche se non è raro trovare in commercio il quarzo sintetico azzurro, il topazio azzurro, la tormalina azzurra, lo zircone azzurro e lo zaffiro blu chiaro.
Non a caso, queste pietre possono presentare un indice di rifrazione molto simile a quello dei cristalli naturali.
È però possibile identificare la veridicità di una gemma molto simile all’acquamarina come aspetto e saturazione di colore grazie ad un attento esame al rifrattometro e ai liquidi pesanti.

La gemma di Acquamarina che hai sempre sognato, la trovi qui!

*alcuni passi di questo articolo sono tratti dal testo “Il libro delle gemme” di Edmondo Leone, Angelo Leone e Giulio Provera.

Articoli correlati:

The following two tabs change content below.
Mara Gotti

Mara Gotti

Dottoressa in comunicazione visiva multimediale. Amante dei social network, dell'ascolto, della chiacchiera costruttiva, della musica, della fotografia e del web. Community manager, Copywriter & Webdesigner.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.